La Psicoterapia sistemico-relazionale indaga il comportamento dell’individuo, considerandolo all’interno del contesto ambientale d’appartenenza e della rete di relazioni di cui è parte integrante. Manifestando la propria sofferenza, il singolo può impattare sul proprio nucleo abitativo o sui propri rapporti sociali, per questo la terapia può essere individuale, di coppia o familiare.

L’intervento terapeutico, osservata la dimensione relazionale interna alla famiglia, punterà a ristabilirne il processo evolutivo, introducendo i componenti a nuove modalità comunicative che collimino con le emozioni e i vissuti di tutti e sfocino in un’organizzazione più funzionale.

Attività

  • Terapia individuale:  Sono previsti 3 incontri di consulenza per inquadrare la problematica e valutare il tipo di intervento da attuare: la terapia individuale può essere ritenuta inidonea e commutata in terapia di coppia o familiare; oppure può essere ritenuto opportuno condividere gli obiettivi del percorso collaborando con altre figure professionali, come lo psichiatra. Se ritenuto utile ai fini della terapia,  è possibile, in accordo con il paziente, invitare ai colloqui terze persone.
    È prevista, indicativamente, una seduta ogni 15 giorni.
  • Terapia di coppia e familiare: Sono previsti dai 3 ai 4 incontri di consulenza; per la terapia familiare è possibile che si rendano necessari colloqui con sottosistemi parentali (ad esempio i fratelli).
    Indicativamente, si prevede una seduta ogni 3/4settimane.